Cosa e perchè si festeggia l’1 Novembre?

L’1 Novembre è giorno di festa, fantastico! Una giornata di riposo finalmente, almeno per molti di noi… Ma cosa e perchè si festeggia?

Origini 

L’1 Novembre è noto come Ognissanti, una celebrazione cristiana dedicata a tutti i Santi.

Probabilmente deriva dalla festa Dedicatio Sanctae Mariae ad Martyres, celebrazione della Roma antica in occasione della trasformazione del Pantheon in chiesa per tutti i martiri, tenutasi nel 609 sotto il pontificato di Bonifacio IV.

architecture-black-and-white-building-157251

Commemorazioni di Santi e Martiri sono sempre esistite, ma con giorni e periodi diversi dell’anno nel corso del tempo. All’epoca di Carlo Magno comunque si era già stabilito Novembre come mese deputato a questa ricorrenza.

L’ufficialità dell’1 Novembre si avrà però solo nell’835, grazie al re Luigi Pio, dietro richiesta di papa Gregorio IV, data in cui il pontefice consacrò delle reliquie in una cappella nella basilica di San Pietro.

Dove si festeggia

Come festa cristiana, questo giorno è particolarmente sentito nei paesi legati alla chiesa occidentale, seppur con varianti.

bible-blur-christ-372326

L’intento principale è onorare i Santi, cioè coloro che hanno oltrepassato lo stato di Beati e sono ufficialmente stati accolti in Paradiso.

Se il vostro nome non ha un giorno dedicato, allora questo è anche il giorno giusto per festeggiare il vostro Onomastico.

Curiosità

Piccola nota: la festa di Ognissanti è riconosciuta ed onorata anche dalla Chiesa Ortodossa orientale, ma è la Domenica seguente alla Pentecoste, quindi nel periodo pasquale.

dsc_0071_

 

 

 

Riepilogo post Agosto

Nel mese delle vacanze per eccellenza vi abbiamo fatto innamorare di Lisbona, vi abbiamo incuriosito con le origini della festa di Ferragosto e vi abbiamo raccontato come amano viaggiare gli Italiani. Vi abbiamo fatto appassionare con la storia del nostro caro Fettuccino e vi abbiamo dato qualche informazione in più sul capo intramontabile: la t-shirt.

Se ve ne siete perso qualcuno ecco i link:

5 giorni a Lisbona: cosa vedere?

Una strana amicizia per Fettuccino -ultimo epijsodio

5 giorni a Lisbona: Cascais ed Estoril

Ferragosto: origini e tradizioni

T-Shirt: Storia di un capo intramontabile

5 Giorni a Lisbona: Cosa vedere? Parte Seconda

Italiani e Vacanze

Riepilogo post di Luglio

Luglio sta per terminare ecco a voi quindi un riepilogo dei post pubblicati sul Blog in questo mese, così se ve ne siete persi qualcuno potete recuperare!

Abbiamo iniziato con mozioni di moda sullo stile impero, passando per la passione per i fiori, abbiamo proseguito con consigli di viaggio per il week-end con la bellissima Venezia e la meravigliosa Lisbona, poi qualche momento rilassante con il nostro amico Fettuccino, per finire con la celebrazione del 14 Luglio.

Di seguito i link per essere indirizzati direttamente ai Post:

Stile impero: una tendenza sempre attuale

Week-end a Venezia: tra arte e romanticismo

Una strana amicizia per Fettuccino

Cosa si festeggia il 14 Luglio?

Cuscini: ad ognuno il suo!

Una strana amicizia per Fettuccino (2°Episodio)

5 Giorni a Lisbona

Fiori sì, ma in tessuto!

Cosa si festeggia il 14 Luglio?

Il 14 luglio è sicuramente una data simbolo per tutti i francesi. Ma perché è così importante e cosa si celebra?

In questa data si ricorda La presa della Bastiglia da parte dei cittadini francesi, avvenuta precisamente martedì 14 luglio 1789 a Parigi. Fu un evento centrale della Rivoluzione che concretizzò la fine dell’antico regime. L’avvenimento assunse un enorme significato simbolico, a tal punto da essere considerato l’inizio della Rivoluzione.

Il 21 maggio 1880, il deputato Benjamin Raspail propose, di stabilire, il 14 luglio come festa nazionale in commemorazione annuale del 14 luglio 1790 (il giorno della Festa della Federazione). Il 14 luglio 1789 (giorno della presa della Bastiglia) era considerato un giorno sanguinoso, ma cruciale, così la proposta della Festa della Federazione ottenne la maggioranza dei voti.

festa14luglioparigi loasidimartaemanu

Dal 1995 al 2006, durante la presidenza di Jacques Chirac, veniva addirittura tenuto il discorso dal Presidente della Repubblica Francese a reti unificate televisive, un po’ come il nostro di fine anno.

Mentre i festeggiamenti nei giardini dell’Elysee vennero istituiti nel 1978 dalla presidenza di  Valéry Giscard d’Estaing. Nel 2007, Nicolas Sarkozy, ha voluto interrompere l’appuntamento per il discorso dicendo di voler parlare alla nazione solo quando veramente necessario, così come i festeggiamenti  nei giardini dell’Elysee , annullati nel 2010, a causa del momento di crisi economica.

14 luglio: accadde oggi

Ma ci sono anche altri eventi legati al 14 Luglio:

Nel 1865, in questo giorno, una cordata di sette persone guidata dall’alpinista inglese Edward Whymper e dalla guida alpina francese Michel Croz raggiunge per la prima volta la vetta del Cervino. Purtroppo lo stesso giorno, durante la discesa, quattro dei sette alpinisti muoiono precipitando accidentalmente per oltre 1000 metri.

Monte-Cervino loasidimartaemanu

Il 14 Luglio del 1948, a Roma, Antonio Pallante, studente universitario, spara 4 colpi di pistola a Palmiro Togliatti. 3 lo colpiscono. L’attentato a Togliatti causa gravi disordini, che secondo i giornali dell’epoca sfiorano la guerra civile.

Nel 1965, sempre oggi, la sonda statunitense Mariner 4 raggiunge per la prima volta Marte. Invierà alla Terra un totale di 21 foto.

marte loasidimartaemanu

Restiamo nello spazio: il 14 Luglio 2008, l’asteroide 2008 BT18 passa vicino alla Terra.

Nel 2015, invece, la sonda New Horizons raggiunge Plutone.

21 Giugno: Solstizio d’estate

Il 21 Giugno, cioè oggi,  è il solstizio d’estate. Ma cos’è in realtà il Solstizio???

Il solstizio, dal latino solstitium, composto da sol-, “Sole” e –sistere, “fermarsi”, è il giorno che annuncia la fine della primavera e l’inizio dell’estate, oggi il Sole brilla più a lungo, poco oltre le 15 ore.

Quasi sempre cade il 21 giugno ma non è detto che tutti gli anni arrivi proprio lo stesso giorno, infatti, bisogna ricordare che quando parliamo di solstizio d’estate facciamo riferimento ad un fenomeno astronomico che corrisponde, solo in parte, al nostro calendario.

Nel nostro emisfero il solstizio di estate segna l’inizio della bella stagione, in Italia in particolare, possiamo affermare con sicurezza che cade il 20 oppure il 21 giugno, a seconda dell’anno a cui si fa riferimento.

loasidimartaemanuestate

Esoterismo e Tradizioni

Il solstizio è un vero e proprio evento per alcuni popoli che lo festeggiano con riti e ricorrenze particolari.

Almeno 20 mila persone ogni anno si danno appuntamento a Stonehenge per attendere il sorgere del sole. La festa dell’attesa del sole si svolge tra rievocazioni storiche e spettacoli che richiamano il medioevo. In Gran Bretagna, Stonehenge è un luogo magico e misterioso. Si tratta di un complesso di monoliti legati forse alla cultura celtica. Sulle reali origini della sua costruzione esistono ancora numerosi dubbi.

Tracce di culti solari s’incontrano in tutto il mondo, dalla Polinesia all’Africa, alle Americhe e giungono fino ai nostri giorni:

per gli eschimesi il sole è la vita mentre la luna la morte, in Indonesia il sole s’identifica con un uccello e con il potere del volo, mentre tra le popolazioni africane primitive la pioggia è il seme fecondatore del dio Amma, il sole, creatore della terra.

Tra gli indiani d’America il sole è simbolo della potenza e della provvidenza divine. Presso gli Aztechi è assimilato a un giovane guerriero che muore ogni sera e ogni mattina risorge, sconfiggendo la luna e le stelle: per nutrirlo il popolo azteco gli offriva in sacrificio vittime umane. Leggende analoghe, anche se fortunatamente meno feroci, si trovano ancora tra le popolazioni primitive nostre contemporanee.

La religione degli antichi Egizi è dominata completamente dal sole, Horus o Kheper quando al mattino si leva, Ra quando è nel fulgore del mezzogiorno e Atum quando tramonta. Eliopoli, la città del Sole, era il luogo sacro all’astro del giorno, il tempio di Abu Simbel, fatto costruire da Ramses II nel XIII secolo a.C. avanti Cristo, era dedicato al culto del Sole. Si devono agli Egizi anche alcune delle prime precise osservazioni astronomiche solari.

Il solstizio d’estate insomma, rappresentando l’inizio dell’omonima stagione, è sempre stato nella storia occasione di festa, come i Litha nel neopaganesimo o la natività cristiana di Giovanni Battista, cosiddetta “Notte di San Giovanni” o “Notte di mezza estate”.

Benefici

loasidimartaemanuestate

UN AIUTO CONTRO LO STRESS

Nei climi temperati, questi mesi sono quelli in cui si concentrano di solito le vacanze. Non bisogna sottovalutare l’impatto psicologico e mentale della sospensione del lavoro: è utile e benefico offrire a corpo e mente la possibilità di svagarsi e di prendersi una pausa dagli stress quotidiani.

SOLE IN GRAVIDANZA

La luce del sole ha un altro effetto positivo. In particolare per la salute delle ossa. Un beneficio di cui si avvantaggeranno anche le donne in attesa di un bebè, a patto comunque di rispettare le regole per una corretta esposizione.

ALIMENTI SANI

In questi mesi si tende poi a mangiare alimenti più sani: l’estate è una stagione ricca di frutta e verdura, anche più golose e zuccherine, e l’organismo porta a desiderare naturalmente alimenti ricchi di vitamine, minerali e acqua. A tutto vantaggio di salute e linea.

VIAGGI IN SICUREZZA – Anche i viaggi, spesso concentrati in questa stagione, hanno un effetto benefico. È uno dei momenti in cui esprimiamo al meglio la nostra sete di conoscenza.

LA DIETA IN ESTATE

In estate ci svestiamo di più e questo inevitabilmente ci porta a dedicare più attenzione al nostro aspetto, in particolare per quanto riguarda il problema dei chili di troppo: non è raro che proprio alla vigilia di questa stagione si decida di metter mano alla dieta, per perdere peso. Un effetto positivo, purché non si tratti di un buon proposito temporaneo: bisogna essere attenti al peso tutto l’anno.

E voi siete pronti per la bella stagione?