Dove vado questo weekend d’autunno? Ferrara

Eh sì… L’estate è ormai solo un ricordo! Le belle e lunghe giornate non ci sono più e mai come quest’anno la pioggia ci sta dando il tormento, ma questo non significa che non possiamo concederci qualche weekend … Fuori porta, anzi…

L’autunno ha il suo fascino, con colori tutti particolari che offrono paesaggi da fiaba e poi… Natale è vicino e presto le città si vestiranno a festa… Luci, decorazioni, musica di sottofondo… Una magia che solo questo periodo dell’anno sa creare…

Weekend d’autunno a Ferrara

Tante le città italiane da scoprire, note e meno note, indecise tra varie mete, alla fine abbiamo fatto rotta verso la splendida Emilia Romagna, precisamente a Ferrara.

Cenni Storici

Rimasta a lungo sotto il dominio bizantino prima e longobardo poi, nell’VIII secolo Pipino il breve la regalò allo Stato Pontificio, iniziando la sua crescita.

Insieme all’importanza della città aumentava anche il numero di famiglie che contavano con una sempre più netta affermazione del casato degli Este.

Proprio la famiglia Estense rese la città di Ferrara una realtà culturalmente attiva e ricca, meta dei maggiori intellettuali e dei più celebri artisti dell’epoca.

Cosa vedere a Ferrara

Addizione Erculea, l’opera che diede a Ferrara l’aspetto di città moderna ed internazionale. Con questa denominazione si intende la nuova struttura urbanistica cittadina. L’esempio maggiore si ha con il Quadrivio degli Angeli, luogo dove affacciano tre palazzi rinascimentali.

Questo cambio di volto fu fortemente voluto da Ercole I d’Este che lo commissionò a Biagio Rossetti.

Cattedrale di San Giorgio, iniziata dall’architetto Nicholaus, attorno al 1100, l’esterno della costruzione è marcatamente romanico, con logge, arcate, rosoni e bassorilievi.

Il campanile invece è Quattrocentesco ed il progetto è attribuito al noto Leon Battista Alberti.

L’interno invece è in stile baracco, una profusione di oro, marmi e materiali ricercati.

Castello Estense, simbolo della città, nasce come fortezza per la difesa, ma nella seconda metà del Quattrocento Ercole I iniziò a trasformarla in castello, divenendo residenza famiglia. Stanze ricche di decorazioni ed opere di artisti di rilievo come Tiziano e Dosso Dossi, caratterizzano questo magnifico edificio.

Palazzo Municipale, residenza degli Este prima del castello, risale al 1200 circa, ma subì rimaneggiamenti nel Quattrocento.

Palazzo dei Diamanti, oggi Pinacoteca Nazionale, il nome deriva proprio dalla forma dei blocchi della costruzione, proprio a punta di diamante!

E questi sono solo alcuni degli edifici di interesse storico – artistico di Ferrara da visitare, una città che ti avvolge, viva e pieno di fermento, anche in autunno.

Quindi, non rinunciate a ritagliarvi un momento di relax, non rinunciate a staccare la spina, anche solo per un weekend, anche in autunno… Le mete adatte ci sono… E sono tante…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Repost: Venezia

Forse non tutti sanno che il famosissimo Spritz nasce proprio nella Repubblica della Serenissima grazie ai soldati dell’impero austriaco distanziati lì.

Si narra che, nel Veneto ed in Lombardia, sperimentarono l’allungamento dei vini del posto con seltz o acqua frizzante, cosa che fu molto gradita…

Lo Spritz come lo conosciamo noi però, si avrà solo tra gli anni ’20 e ’30, sempre a Venezia, a seguito dell’invenzione dell’Aperol.

Quindi adesso vi lasciamo con la ricetta dello Spritz ed il Post di Venezia… Come non aver voglia di gustarne uno a Piazza San Marco?

Week-end a Venezia: tra arte e romanticismo

RICETTA SPRITZ:

PRIMA OPZIONE:

  • 1/3 di vino bianco frizzante;
  • 1/3 bitter;
  • 1/3 acqua frizzante;

SECONDA OPZIONE:

  • 6 Cl prosecco;
  • 4 Cl aperol;
  • soda o seltz.

Repost: Sperlonga

Agosto è ormai alle porte, ma l’estate non è ancora terminata e Settembre può offrire delle giornate da non sprecare, ecco perche vi riproponiamo un post con una località veramente interessante: Sperlonga.

Sperlonga è divenuta nel corso del tempo una meta sempre più apprezzata e l’apertura della litoranea Flacca, così come la scoperta della Villa di Tiberio hanno contribuito a fare di questa cittadina un piacevole luogo dove trascorrere vacanze o week-end.

La città ha saputo sicuramente adattarsi a questa fama ed è divenuta sempre più accogliente ed ordinata.

Le spiagge sono attrezzate, offrendo servizi turistici e strutture ricettive di qualità in modo da poter accogliere un maggior numero di turisti e proporre una varietà di servizi adatti per ogni età.

Eccovi il link del post dedicato alla meravigliosa Sperlonga:

DOVE ANDARE QUESTO WEEK-END? NON PERDETEVI SPERLONGA